Aldous

Blog di difesa concettuale

Chi siamo

AN15

AN15 nasce negli anni del post-punk nell’ Area Metropolitana di Milano. Membro del collettivo artistico Box Position (milano art collective music writing contemporary underground) insieme a produttori musicali, musicisti, artisti, djs, si dedica all’organizzazione di eventi musicali ed è DJ nella scena underground. Nel settembre del 2017 Habanero Erga Edizioni pubblicano il suo primo romanzo Gatti nei Sacchi di Plastica. Nel 2020 Algra Editore pubblica il secondo: Underdog.

Antonio Carnicella

Laureato in filosofia a Roma, è consulente filosofico Phronesis e teacher in Philosophy for Children / Community CRIF. Dal 2018 è direttore responsabile di Phronesis, semestrale di filosofia, consulenza e pratiche filosofiche. Lavora nella direzione del personale di una banca di livello nazionale. Studioso delle opere e del pensiero di Albert Camus, ha collaborato con il Gruppo di Studi Sartriani e con alcune testate giornalistiche della città di residenza.

Lia Cucinotta

Formatrice e orientatrice. Laureata in lettere classiche. Si è specializzata in Psicologia di Comunità con il master biennale Aspic a Roma e in Consulenza filosofica e Gestione etica delle risorse umane presso l‘Università di Messina. Ha coniugato l'orientamento e la formazione professionale con l'interesse per lo sviluppo di comunità, lavorando in progetti per le politiche attive del lavoro a Palermo e per lo sviluppo delle periferie a Roma. Ha condotto laboratori di orientamento finalizzati all'inserimento socio-lavorativo di minori provenienti dall'area penale, attività di formazione per nuclei familiari con adulti disabili e, con l’AIF seminari sulle trasformazioni del lavoro. È presidente dell'associazione culturale Telos e direttore della casa editrice LetteredaQalat. Ha pubblicato Psicoterapie. Un manualetto di orientamento alla scelta (Diogene Multimedia 2016)

Sebastiano D’Urso

Ricercatore universitario di Composizione Architettonica e Urbana, è docente nei corsi di Architettura e Composizione Architettonica dell’Università degli Studi di Catania. Nella ricerca si occupa delle contaminazioni tra l’architettura e le varie arti. Partecipa e coorganizza numerosi workshop nazionali e internazionali di progettazione informati alla transdisciplinarietà. È autore di saggi e articoli nonché curatore di diversi lavori collettanei. Tra le principali pubblicazioni: Le forme della memoria. Artifici mnemotecnici nel progetto dello spazio pubblico (2018); I confini del progettare. Seminari sull’architettura, l’uomo e la bellezza (2015); Goodbye Topolinia. Su architettura e fumetto (con L. Cassarà, 2013); Riflessioni sull’architettura. Per un ripensamento nell’epoca della sua presunta crisi (2012); Il senso dell’abitare contemporaneo. La casa unifamiliare (2009); Barcellona. Lo spazio pubblico tra infrastrutture e paesaggio (2005).

Marta Mancini

Laureata in Filosofia presso l'Università di Firenze si è specializzata in Consulenza filosofica con Phronesis di cui è stata presidente e responsabile della formazione nel biennio 2016 - 2018. Si è formata in Logoterapia frankliana alla SILAE di Padova ed ha frequentato un corso di perfezionamento post laurea in Philosophy for Childrem/Community presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Universtà di Firenze. In passato si è occupata di formazione manageriale e attualmente svolge l'attività professionale di consulente filosofico. Come membro dell'associazione multidisciplinare Eutopia APS partecipa allo studio e alla progettazione di iniziative di contrasto alla marginalità sociale con particolare riguardo al sistema carcerario. Grazie al protocollo siglato tra Eutopia APS e il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Toscana-Umbria dal 2019 è promotrice sul campo di un progetto sperimentale finalizzato all'inserimento della figura del consulente filosofico in ambito penitenziario.

Davide Miccione

(coordinatore)

Filosofo e consulente filosofico. Ha diretto la Scuola nazionale di consulenza filosofica Phronesis e, per un decennio, l’omonimo semestrale di filosofia e pratica filosofica. Ha diretto per Ipoc la collana Dialogos, dirige per LetteredaQalat la collana Scrittori e filosofi siciliani del Novecento e, per Algra, Contemporanea. Concetti, pratiche e forme. Oltre ad articoli e curatele di volumi collettanei, ha curato e tradotto scritti della saggista argentina Ivonne Bordelois, dello psicanalista cileno Claudio Naranjo e del filosofo canadese Sébastien Charles. Ha svolto attività di ricerca e docenza in filosofia morale, estetica e storia della filosofia contemporanea per diverse università. Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) alle funzioni di professore universitario di II fascia per il Settore Scientifico SC11/C3 - Filosofia morale. Tra i suoi volumi: Consulenza filosofica (Xenia 2007); Guida filosofica alla sopravvivenza (Apogeo 2008); L’uomo è ciò che pensa (con N. Pollastri, Di Girolamo 2009); La vita commentata. Una interpretazione del Glosari di Eugenio d’Ors (Bonanno 2012); Lumpen Italia. Il trionfo del sottoproletariato cognitivo (Ipoc 2015); Manlio Sgalambro. Breve invito all’opera (LetteredaQalat 2017); Lezioni private di consulenza filosofica (Diogene multimedia 2018); Pensiero unico, forse neanche quello (Algra 2018); Ascetica da tavolo. La svolta pratica della filosofia e il bene comune (Diogene multimedia 2019); La svolta pratica. Presupposti, classificazioni e conseguenze (Algra 2020).

Giuseppe Sapienza

Giuseppe Sapienza è nato nel 1974 a Catania dove ha studiato filosofia. Attualmente vive ad Ulan Bator dove è vicepresidente della Royal International University. Precedentemente ha vissuto e lavorato in Italia, Regno Unito, Cina, Cambogia, Isole Salomone e Vietnam collaborando con Università, ministeri e organizzazioni internazionali come UNESCO, UNDP, OMS e KOICA. In Italia ha pubblicato Processo alla complessità per le edizioni letteredaQalat nel 2015 e L'arte del capitale per Algra nel 2020.